Fascino Vintage. Lione su una 2CV

Siete appassionati del vintage, di tour insoliti e un po’ fuori le righe?

Bene, allora continuate a leggere per scoprire quello che ho avuto modo di scovare prima e testare poi a Lione, città con la quale è stato amore a prima vista. Briosa, elegante ma non altezzosa, originale e luminosa, meta non molto battuta pertanto perfetta per essere raccontata. Un solo articolo non basterà! Ce ne per tutti i gusti , e nella capitale della gastronomia questa affermazione non è affatto solo un modo di dire.

DSC_0017-1

Per di scoprire la città di Lione ci sono molti modi. Sicura e ben collegata dai mezzi pubblici e dal servizio di bike sharing, si può girare in perfetta autonomia, ma se si vuole qualcosa in più ecco l’idea insolita: scoprire la città e i suoi dintorni a bordo della mitica 2 cavalli. L’ Atmosfera vintage, su un’automobile che negli anni ’70 ha fatto storia, e lo spirito divertente e rilassato vi cattureranno per un’ora e mezza del tour. Si torna un po’ bambini quando a bordo si rimane incantati dall’essenzialità dei comandi. Perfetta idea per una gita romantica al tramonto, oppure per una frizzante scampagnata alla scoperta dell’area del Beaujolais!

DSC_0325

Un sottile volante, il cambio orizzontale, un contachilometri che non supererà i 40km all’ora e l’autista\guida danno il benvenuto a bordo. La 2cv borbotta all’accensione, si sgranchisce l’asse motore, allinea le ruote sottili e inizia la sua corsa. Quasi fosse animata, sembra parlare lei mentre parte dalla grande piazza Bellecour spostandosi per le eleganti e modaiole vie che portano a piazza Jacobin. Da qui mentre fiera di se’ attira gli sguardi curiosi dei passanti arriva a piazza Terraux, sulla quale affaccia l’elaborata facciata dell’Hotel de Ville e quella piu’ semplice del museo delle belle arti. Quest’ultimo pero’ riserva elementi di sorpresa e di stupore al suo interno. Da un meraviglioso giardino segreto, fino ad un’ex chiesa ora diventata esposizione museale, con sculture di opere classiche in candido marmo bianco.

DSC_0334

Da qui ci si immette sul lungofiume Quai St- Antoine per arrivare nella nuova area di riqualificazione urbana: Confluence. Il passato e il presente si incontrano qui. Le nuove abitazioni con eleganza ed originalità sono ispirate, nei volumi, ai conteiner ricordano l’importanza mercantile che ricopriva quest’area e questo fiume in passato. Come ogni nuova zona che si riqualifica in prossimità dell’acqua, non dimentica di creare un piccolo porto urbano e questo non e’ da meno. Non solo case, ma anche un grande centro commerciale, che da solo merita una visita per ammirare e comprendere gli spazi e i servizi pubblici adottati in questo luogo. Per fare qualche esempio: chaise longue, punti di ricarica, comode segute per chiacchierare e neanche a dirlo free wifi. La corsa sulla due cavalli continua, fino ad arrivare al Museo della Confluence, dove acciaio e vetro, che dovrebbero rappresentare una nuvola fanno bella mostra di se’, segnando il nuovo corso di questa citta’.

Dopo l’immersione nella contemporaneità, la 2cv sta per svelare gli assi nella manica.

Percorrendo Quai des Etroits arriva nella vecchia Lione. Una sosta davanti alla piazza della Basilica di St- Jean per un’imperdibile foto ricordo. La capote aperta, i capelli al vento e si ricomincia il tour. Un po’ in affanno ma, con tutto il rispetto dei suoi 30anni, si inerpica sulla collina del Fourviere e la vista della città e della Basilica di Notre Dame al crepuscolo lascia d’incanto. E poi giu’ per la discesa, per attraversare il ponte e trovarsi all’inizio del quartiere Croix-Rousse, con i suoi famosi muri dipinti in continuo aggiornamento storico. Queste opere infatti sono in continua evoluzione, in quanto di tanto in tanto vengono aggiunti o tolti alcuni personaggi, o apportate variazioni.

La 2cv finisce il suo tour, mentre sembra muovere il cofano anteriore per fare un grande sorriso di congedo. Un’esperienza unica ed incredibile che ci ha permesso di vedere in modo informale, divertente e personalizzato la città. Un consiglio? Da provare appena si arriva, così da avere l’idea di insieme e poi proseguire nel tempo rimanente nei luoghi piu’ vicini al proprio interesse.

Share & Enjoy,

Barbara

Note pratiche:

Arrivare a Lione in treno con www.voyages-sncf.com a partire da € 29

Ente del turismo Lione www.onlylyon.org

Tour sulla 2 CV Happy2cv

 

 

Un Commento:

  1. Che meraviglia, un’esperienza da vivere. Grazie del consiglio. 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *