Monaco oltre l’Oktoberfest

foto credits - pinterest

foto credits – pinterest

Metropoli ricca di contraddizioni, felice incrocio tra l’elegante stile di Hugo Boss e lo stile informale e conviviale di un pranzo a base di wurstel e birra, Monaco di Baviera è la terza città più grande della Germania.

Quando si pensa a Monaco inevitabilmente il primo pensiero va all’evento cittadino più famoso al mondo: l’ Oktoberfest. Qui appassionati di birra e non, si danno appuntamento ogni autunno non solo per gustare della buona birra, ma anche per prender parte ad un evento decisamente coinvolgente e folkloristico. Nell’attesa dell’edizione 2016 che si terrà dal 17 Settembre al 3 Ottobre, ne è nata una domanda:- cosa ha da raccontare questa città durante il resto dell’anno? Può valere una breve fuga dalla città? Perchè  per i tedeschi è la città ideale dove vivere?

Alla ricerca tangibile di queste risposte, dal 5 al 7 Febbraio Travel & Swap. Viaggiare con stile barattando, partirà a Monaco di Baviera nella declinazione weekend.  Già dalla fase preparatoria si preannunciano giorni intensi ed esperienziali. Cominceremo unendoci ai festeggiamenti di Air Dolomiti, che proprio qualche giorno fa ha compiuto 25 anni di servizio, e scopriremo insieme i numerosi dettagli di stile a bordo, comprese le attenzioni dedicate ai celiaci e ai vegani. Pur non appartenendo a nessuna delle due categorie, sono curiosa di capirne di più, contribuendo a raccontare chi racchiude nella semplicità quotidiana, piccole coccole di stile.

credits - Air Dolomiti

credits – Air Dolomiti

Dopo un’ora di volo giungeremo nello storico Bayerischer Hof Hotel, per respirare la storia della città che da qui è passata e continua a passare.  Poi un salto al ristorante Atelier, per una fresca chiacchierata con intervista allo chef  Jan Hartwig 2 Stelle Michelin, che ci aprirà le porte sul suo mondo, facendoci scoprire l’eleganza e lo stile nel piatto anche in Germania.

Non mancheranno le incursioni nel pittoresco mercato Viktualienmarket, per vivere appieno una giornata tra profumi e gusti locali. In pieno stile shopping weekend punteremo prima in direzione dell’elegante Maximiliamstrasse, uno dei quattro viali reali, conosciuto questo per i negozi di design, boutique alla moda e gallerie d’arte e poi verso i quartieri Gartnerplazviertel e Glockenbachviertel a caccia delle nuove tendenze e designer emergenti.

Credits - Archdaily

Credits – Archidaily

Tra i luoghi d’arte che in questa preparazione di viaggio, sono stati inseriti nella to do list ci sono la Pinacoteca di arte moderna e il BMW Welt e Museum, ossia un imponente edificio di architettura contemporanea dedicato all’omonima casa automobilistica. Un luogo dove ammirare non solo splendide automobili, ma anche conoscerne la storia del design e della relazione tra questo e diversi artisti che si sono cimentati nella “art car collection”. Peccato perdere per un soffio il concerto del pianista italiano Stefano Battaglia, che si esibirà il 14 Febbraio, certo perchè qui si tengono anche diversi concerti, gratuiti quelli della mattina.

Preparandosi alla prossima partenza, la prima di questo 2016, andiamo ad approfondire ancora qualche altro suggerimento dato dal prezioso sito dell’Ente del Turismo della Germania, in Italia.

Share & enjoy,

Barbara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *